1 - D: Non riesco ad integrarmi con il magazzino del mio fornitore perché ho bisogno di una particolare modalità di identificazione dei prodotti. Potete risolvermi questo problema?

R. Il nostro sistema informatico ha un elevato grado di adattamento perché prodotto direttamente da noi. Si presta ad essere facilmente integrato. Le modifiche dei documenti e l'inserimento di particolari tracciati di stampa sono per noi semplici e veloci da realizzare.

2 - D: Conosciamo bene il nostro progetto ma non il processo di pressofusione e vorremmo vederci più chiaro. In che modo potete aiutarci?

R. La fase di progettazione delle attrezzature viene da noi curata nei minimi dettagli interagendo con l'ufficio tecnico del cliente al fine di ottenere pressofusi sicuri e facili da stampare.

3 - D: Abbiamo fatto produrre uno stampo in Cina ma non funziona, FPT può aiutarci?

R. Sicuramente si, possiamo ad esempio effettuare una manutenzione allo stampo e valutare piccoli interventi che possono renderlo produttivo. Possiamo preoccuparci noi della fase di messa a punto e campionatura prima di procedere con lo stampaggio di serie.

4 - D: Ho bisogno di una fusione che inglobi anche pezzi di altro materiale. E' possibile?

R. Si, da anni produciamo pressofusi che inglobano componenti in ottone o in acciaio. L'esperienza ci porta ad assicurare risultati ottimi.

5 - D: L'alluminio pressofuso può essere protetto contro gli agenti atmosferici?


R. Si, consigliandovi di scegliere una lega di alluminio fra quelle che da anni utilizziamo come leghe anticorrosive. Poi possiamo valutare tramite test specifici se sia utile aggiungere un trattamento di superficie come la verniciatura oppure l'ossidazione anodica.

6 - D. Si possono raggiungere tolleranze minime sul getto pressofuso?

R. Si, normalmente è possibile arrivare a tolleranze molto strette tali da non rendere necessaria la lavorazione meccanica.

7 - D. È possibile testare dei nostri pezzi con diversi tipi di leghe?

R. Nella maggior parte dei casi si e con lo stesso stampo. Si tratta di analizzare nel dettaglio la geometria del pezzo e le caratteristiche che si vogliono avere dal pressofuso.

8 - D. Spesso ci troviamo nella necessità di pressofusi in quantità minori rispetto al passato. FPT è in grado di servirci?

R. Ci siamo strutturati per cambi stampo frequenti e questo è sempre più coerente rispetto alle esigenze della nostra clientela. Riusciamo a fornire lotti produttivi bassi, anche qualche centinaio di pezzi, senza che questo incida eccessivamente sul prezzo.

9 - D. I nostri stampi restano in prestito d'uso presso la fonderia?

R. Si, voi ci fornite i vostri stampi che stocchiamo in un deposito dedicato per la migliore gestione e conservazione del vostro investimento. Ogni stampo ha una sua scheda che registra tutte le manutenzioni preventive e correttive.

10 - D. Ho alcuni pezzi da produrre con colata a gravità e altri in pressofusione. Posso rivolgermi a FPT?

R. Possiamo occuparci dell'intera produzione curando sia la parte di colata a gravità che quella in pressofusione, proponendo anche soluzioni alternative.

11 - D. Non so quale sarà la risposta del mercato al mio nuovo prodotto. FPT ci può aiutare?

R. Possiamo realizzare dei prototipi o degli stampi pilota in attesa di conoscere le quantità definitive e realizzare successivamente le attrezzature adatte.

12 - D. FPT fa lavorazioni post stampaggio?

R. Ci occupiamo anche delle fasi successive allo stampaggio conoscendone le criticità a seguito di contatti con gli uffici tecnici e di qualità dei nostri clienti. La fase di progettazione delle attrezzature oltre che le modalità di fusione sono coerenti con le specifiche e le fasi successive di lavorazione garantendo il migliore risultato sia in termini di efficienza che di riduzione dei costi.